Cresce il “Brotox”: aumentano gli uomini che scelgono il botulino

botox e uomoIn Gran Bretagna è una tendenza così importante da meritarsi un nome tutto suo, “Brotox”, unione di Botox e “Bro”, cioè “fratello”, il modo “maschile” di chiamarsi tra amici. Secondo i dati della 111 Harley Street Clinic, una delle strutture dedicate alla chirurgia e alla medicina estetica più famose di Londra, nel 2013 è aumentato del 25% il numero dei pazienti uomini, dato quasi triplicato rispetto al 2011.

Del resto star britanniche come Simon Cowell e Rylan Clark non fanno mistero delle loro abitudini in fatto di trattamenti estetici, e ciò che fino a pochi anni fa sembrava riservato alle sole celebrità, condannate a non invecchiare mai per motivi di lavoro, oggi ha attrattiva anche presso il grande pubblico.

“Un tempo gli uomini prenotavano gli interventi nelle prime ore del mattino –testimonia il dottor Yannis Alexandrides della 111 Harley Street- oppure nelle ore serali, in modo che non ci fosse il rischio di dover aspettare in una stanza piena di altre persone: la paura di essere giudicati male era forte. Oggi invece si fa alla luce del sole, gli uomini si prendono un pomeriggio libero o fanno un salto in pausa pranzo”.

Secondo Alexandrides, gli uomini scelgono i trattamenti a base di botulino per avere un viso fresco e cancellare i segni dello stress. Si tratta di persone con una professione che impone anche di avere un aspetto ordinato e si svolge in un ambiente competitivo, a contatto con molti clienti. Le zone più di frequente oggetto di iniezioni sono fronte, bocca e contorno occhi e uno dei periodi più gettonati per gli interventi è quello prenatalizio.

Gli articoli più letti del mese: