Kelly Rutherford: a 40 anni scatta l’ora del botulino

E ‘difficile da credere, ma l’attrice glamour Kelly Rutherford, un ex maschiaccio autoproclamato, ha confessato ai media di essere passata al botulino e aiKelly_Rutherford filler dopo i 40 anni per spianare le rughe del viso. “Ciò che rende le persone belle è l’amore verso se stessi e gli altri”, ha spiegato durante la settimana della moda. “E’ qualcosa che viene da dentro. Si tratta di sentirsi bene con se stessi e amare se stessi. A una certa età le creme non bastano più. Se volete quello sguardo, dovete passare al botulino o ai riempitivi. Tutti noi possiamo solo fare del nostro meglio con quello che abbiamo. Non c’è niente di sbagliato nella medicina estetica. Io ho usato il botulino un po’ qua e un po’ là, in maniera preventiva. Verso i 40 anni ho iniziato a vedere alcune linee profonde e ho voluto impedire che peggiorassero, diventassero più profonde. E’ possibile usare il botulino in modo leggero. Ognuno di noi è diverso, ognuno vuole per sé un look diverso. L’importante è stare bene con se stessi”.

Gli articoli più letti del mese: