La pelle ringiovanisce davvero con il botulino

James Bonaparte dell’Università di Ottawa in Canada lo ha dimostrato scientificamente: con i suoi colleghi ha studiato 48 donne di 55 anni di età che si erano sottoposte alla loro prima iniezione di botulino al volto. «Dopo l’iniezione, la pelle guadagnava elasticità e flessibilità. La cosa non è spiegabile solo con la paralisi del muscolo» dice l’autore che sottolinea come i risultati ottenuti siano simile a quelli della radiofrequenza che si usa per stimolare la produzione di collagene. L’iniezione della tossina botulinica aiuta la pelle a ringiovanire davvero, aumentando la produzione di elastina e collagene, che in genere si riduce con il passare degli anni.

La ricerca è stata recentemente pubblicata sul Jama facial plastic surgery. L’effetto della tossina, quindi, non si limita a spianare le rughe per qualche mese, ma è più profondo e dà benefici a lungo termine.

 

Gli articoli più letti del mese: