Snellire il viso: con il botulino si evita il chirurgo

Una mascella squadrata, imponente, può non far sentire a proprio agio alcune donne. Il botulino viene sempre più usato per risolvere questo inconveniente estetico, soprattutto nei paesi asiatici dove le persone potrebbero essere geneticamente più inclini a strutture mascellari con muscoli pesanti o spessi.

Ecco come funziona la procedura: si iniettano piccole dosi della tossina botulinica direttamente nei muscoli facciali, in questo modo i tessuti si rilassano e permettono di migliorare la forma del viso attorno alla mascella.

Questa procedura era in origineshutterstock_153411743 utilizzata per trattare una rara malattia di ingrandimento dei muscoli facciali, che si trovano lungo la mandibola. Recenti ricerche hanno dimostrato che lo stesso trattamento si è rivelato efficace anche in chirurgia estetica, come testimonia il Dott. Lawrence Kass, direttore del Center For Kass Cosmetic Surgery Facial Plastic & Eye.

“Una linea della mascella quadrata può diventare di forma ovale. Grazie alla tossina botulinica si elimina il particolare che rende un viso più mascolino, consentendo alle donne di avere look più morbido ed elegante”.

Gli articoli più letti del mese: