Usi estetici del botulino/4: sorriso gengivale

sorriso gengivaleProsegue la carrellata tra gli usi estetici del botulino. Oltre al trattamento per le rughe mimiche del volto (fronte e zampe di gallina), per alzare la coda del sopracciglio e per trattare l’ipersudorazione, si parla di sorriso gengivale.

«Il botulino viene impiegato per attenuare il cosiddetto “sorriso gengivale”, ovvero quando sorridendo si espone in modo significativo la porzione di gengiva compresa tra l’arcata dentale superiore ed il labbro» afferma il presidente dell’Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino, Massimo Signorini.

«Si definisce sorriso gengivale o gummy smile il sorriso che espone in modo significativo  la porzione di gengiva compresa tra l’arcata dentale superiore ed il labbro.

Il botulino agisce indebolendo in modo mirato i muscoli elevatori del labbro superiore in modo tale da ridurre la visibilità gengivale». Determinante è rivolgersi sempre a un medico professionisti, come sono i soci di Aiteb (elenco sul sito www.aiteb.it).

Gli articoli più letti del mese: